sport division

Off Road e Turismo

blog-post

ALBANIA IN OFF ROAD

TRA SITI UNESCO, CANYON E TRADIZIONI

blog-post

Ad Agosto, due date possibili, prima e dopo Ferragosto. Saremo accompagnati da una delle Guide più esperte dell'Albania, Bashkim Hyda.

Vi stupirete dalla Bellezza della Natura, dalla Cordialità e Ospitalità degli abitanti. L'Albania è uno dei Paesi con la più Forte Crescita del Turismo negli ultimi anni, non solo Italiani ma Cittadini del Mondo hanno scoperto questo Paese, la lingua più diffusa è l'Italiano e siamo considerati degli "Ospiti Speciali".

Vi assisteremo in ogni istante, con auto al seguito e la nostra Guida locale, perché , la Sicurezza viene innanzi tutto.

DATE:
Ritrovo a durazzo per due tour distinti:
da domenica 9 agosto a sabato 15 agosto 2020
da domenica 16 agosto a sabato 22 agosto 2020

blog-post

Programma di viaggio: Primo Giorno

Arrivo al porto di Durazzo intorno le 8 del mattino.
Dopo le procedure doganali al porto di Durazzo e la stipulazione della polizza assicurativa, breve Briefing e Partenza per il Parco Nazionale di Karavasta , dove si trova la laguna più importante di tutta l’Albania nonché una delle più importanti di tutto il Mediterraneo.
Dal mese di agosto 1994, l’intera area è sito “Ramsar”. Accesso al centro visitatori e salita sulla Torre di Osservazione.
Pranzo a base di pesce. Partenza per Valona attraverso il parco e alcuni villaggi rurali fino ad arrivare nei pressi di Valona dove percorreremo alcuni Km su Sabbia e Dune per poi attraversare un Canale che fornisce di acqua la laguna di Narta. Potremmo essere fortunati ed incontrare numerosi fenicotteri. Breve visita del Monastero di Zverneci.
Cena e pernottamento a Valona.

namibia- elefanti

Programma di viaggio: Secondo Giorno

Giornata indimenticabile.
Escursione in barca presso la penisola di Karaburun per la visita della grotta di Haxhi Alia. La più grande e profonda dell'intera Albania.
Deve il suo nome a un pirata albanese che nel diciassettesimo secolo passava il tempo ad abbordare mercantili turchi, veneziani, napoletani e dalmati, nella grotta, Haxhi Ali nascondeva la sua flotta.
Andremo poi a visitare l'Isola militare di Saseno, diventata una attrazione turistica.
Nell'isola risiedevano in pianta stabile circa 1400 militari. Le postazioni di fuoco erano 2840 e un imponente sistema di tunnel fungeva da deposito di munizioni, cibo e altro materiale che non poteva stare in superficie. Assieme ai militari sull'isola vivevano le loro famiglie. Per molti aspetti erano dei privilegiati: oltre al rifornimento di generi alimentari, potevano godere di istruzione, trattamento sanitario, cinema gratis, libreria, biblioteca, abitazioni dotate di elettrodomestici. Per contro, erano del tutto soli. A parte i parenti strettissimi, genitori, fratelli o sorelle, nessuno poteva farci visita. Avevano un generatore di corrente, riserve di munizioni, carburante, acqua, cibo, medicinali e vestiario per resistere fino a sei mesi di isolamento in caso di guerra.
Essendo tutt’ora sotto il controllo del Ministero delle Difesa, vi accederemo con Speciale Permesso.
Sole, mare, relax!
Rientro in hotel a Valona nel tardo pomeriggio.

namibia- elefanti
blog-post

Programma di viaggio: Terzo Giorno

Valona - Gjirokaster
Coninuiamo il nostro viaggio verso il sud del Paese, per raggiungere il passo di Llogara passando dalla laguna di Orikum attraverso un tratto in off road, per poi, a malincuore riprendere l’asfalto, vista l’impossibilità di raggiungere in off road Borsh.
Breve fermata sul passo di Llogara, zona di incredibile bellezza. Si procede per raggiungere Himare percorrendo la splendida strada costiera. Per il pranzo abbiamo scelto la piccola cittadina di Himare.
Dopo circa 12 km riprendiamo il nostro percorso in off road passando da Fterre, Kuc, il fiume Shushica, Gusmare, tra passaggi difficoltosi ed altri di puro piacere per gli occhi. Da Picar si precede scendendo di quota per arrivare alla valle di Drinos.
Trasferimento di 10 km a Gjirokaster (Agirocastro) per il pernottamento.

namibia- elefanti

Programma di viaggio: Quarto Giorno

Gjirokaster - Valle Zagoria – Sheper - Permet
Dopo la prima abbondante colazione breve visita di Gjirokaster con i suoi monumenti di interese storico culturale. Verso le 11, partenza per Val Zagoria, che raggiungeremo aggirando il monte Cajupi.
Pranzo a Polican e partenza verso l’ altopiano di Cajupi da dove riparte un impegnativo tratto off road. Una volta arrivati nel villaggio di Peshtan procediamo lungo il fiume Voiusa con sosta al ponte di Dragoti, ai piedi del Monte Golico, (luogo storico di battaglia nel conflitto Italo-Greco).
Trasferimento di circa 25 km a Permet per cena e pernottamento.

namibia- elefanti
blog-post

Programma di viaggio: Quinto Giorno

Permet - Frasher - Canyon Fiume Osumi Corovode -Berat
Colazione e breve visita dell’area di Permet presso le piccole attivita per la produzione di frutta candita ,famosa soprattutto per il Gliko di noci.
Visiteremo inoltre una delle tante caserme Italiane costruite poco prima della seconda guerra mondiale
.
Riprendiamo il nostro percorso e dopo 13 km circa ci avviamo, in totale off road, al villaggio natale dei tre fratelli Frasheri, figure di rilievo che hanno contribuito al rinascimento albanese, dopo secoli di dominazione ottomana.
Continuando nella guida off-road attraverso villaggi sperduti raggiungeremo il fiume Osumi, dove potremo osservare formazioni calcaree che hanno formato delle Gole Profonde decine di metri.
La gola di Osum è una gola fluviale nel sud dell'Albania, il fiume Osum, che attraversa la città di Berat, attraversa il canyon. La gola del fiume Osumi è una delle attrazioni naturali più spettacolari dell'Albania. Arrivo a Corovode per pranzo.
Dopo pranzo riprendiamo il nostro percorso attraverso monti e valichi per raggiungere Berat.
Cena e pernotamento a Berat.

blog-post
blog-post

Programma di viaggio: Sesto Giorno

Berat - Monte Tomorri – Gjerbes – Gramsh - Tirana
Dopo la colazione, breve visita alla fortezza di Berat e della cittadella patrimonio UNESCO. Partenza verso monte Tomorri 2416 m di altitudine. Neve permettendo, con molta cautela, sarà possibile salire fino alla cresta, dove si trova la tomba di Abaz Aliu dell’Ordine dei Bektashini.
Procediamo per Gjerbes e poi verso il fiume Tomorrice di cui percorreremo per circa 30 km il letto. In caso di impossibilità dovuta a troppa acqua, ne percorreremo solo 15 km.
Arrivo a Gramsh per il pranzo verso le 14. Trasferimento a Tirana presso il resort Linza con la piscina.
Serata con cena speciale a base di pesce, concludendo con una piacevolissima sorpresa...locale.

blog-post

Programma di viaggio: Settimo Giorno

Tirana - Durazzo
Dopo la colazione visiteremo, in bus dedicato, alcuni monumenti di Tirana ed il Bunker antinucleare che è diventato una il museo più importante della capitale. Pranzeremo presso il bazar per poi ritirare i nostri fuoristrada in Hotel.
Partenza per Durazzo percorrendo la «via dei vigneti» attraverso i villaggi di Shesh Sauqet per poi raggiungere la famosa cantina Kokomani sulle colline di Durazzo. Visita e degustazione dei vini più pregiati e partenza per il porto. Fine del viaggio

blog-post

Albania OffRoad

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
€ 795,00 per persona

Tour confermato con minimo 12 partecipanti

Nel caso in cui, per disposizioni legate a ragioni di salute pubblica o per disposizioni ministeriali, il tour non fosse realizzabile, l’intera quota sarà restituita.( No voucher)

La Quota Comprende

• Accompagnatore dall’Italia
• 6 pernottamenti in camera doppia con la colazione a buffet in hotel 4 stelle (3 stelle solo nella cittadina di Permet)
• 6 cene misto carne e pesce Bevande incluse (acqua e il vino e vino della casa)
• Alla cena di Berat sarà servita una selezione di vini pregiati
• 7 pranzi misto carne o pesce compreso acqua e il vino della casa
• 1 merenda con visita e degustazione vini presso cantina Kokomani
• Escursione in barca presso penisola di Karaburun e Isola di Saseno
• Ingressi come da programma
• Ingresso centro ornitologico e salita alla torre di osservazione presso la laguna di Karavasta
• Ingresso fortezza di Ali Pasha di Tepeleni a Porto Palermo
• Ingresso fortezza Argirocastro
• Ingresso Cittadella e al museo Onufri di Berat
• Ingresso Bunker antinucleare a Tirana
• Minibus a disposizione per la visita di Tirana
• Guida certificata locale per tutta la durata del viaggio

La Quota Non Comprende

• Traghetto per/da Durazzo. AdvTime può provvedere alla prenotazione se richiesto
• Assicurazione Albanese (circa 50 € per minimo 15 giorni)
• Carburante propria vettura
• Extra di natura personale e mance
• Assicurazione Medico Bagaglio ( € 30 per persona)ng>

Informazioni Utili

Per entrare in Albania è sufficente la carta d'identità valida per l'espatrio. Per la guida è sufficiente la patente italiana.
La maggior parte delle assicurazioni italiane non rilascia una carta verde valida anche per l'Albania. All'ingresso nel Paese, direttamente alla frontiera terrestre o marittima, è pertanto necessario stipulare una assicurazione temporanea con una compagnia albanese, il cui costo medio per 15 giorni è di circa 50 euro per autovettura.
Per quanto riguarda l’importazione temporanea di veicoli, non è richiesta documentazione particolare, salvo ovviamente il libretto di circolazione e la delega alla guida in caso di automezzo di proprietà di terzi, rilasciata dall’ACI.
In base al Codice Stradale della Repubblica d’Albania (legge n. 8378 del 22.7.1998) se il veicolo è di proprietà di una ditta, è necessario che il conducente esibisca una autorizzazione a condurre rilasciata dalla stessa ditta, tradotta e con firma autenticata presso un notaio. Se si tratta di un veicolo di proprietà privata, il conducente deve esibire una delega a condurre del proprietario, rilasciata dall'ACI.
Equipaggiamento obbligatorio
Cinture di sicurezza: il loro uso è obbligatorio sia nei sedili anteriori che nei sedili posteriori.
Per i pneumatici lo spessore minimo richiesto è di 1,6 mm.
Multe ed altre sanzioni
Si consiglia di essere prudenti e di rispettare rigorosamente i regolamenti stradali poiché la minima infrazione può comportare una multa. Tasso alcolico nel sangue o rilevamento di droghe. È severamente vietato guidare sotto l'effetto dell'alcol e/o di droghe (prevista la sanzione del ritiro della patente e dell’arresto).
Limiti di velocità
I limiti di velocità in Albania sono i seguenti: Città 40 km/h Strade extraurbane 80 km/h
Regole stradali
Le cinture di sicurezza sono obbligatorie e i fari anabbaglianti devono restare accesi 24 ore su 24.
Carburante
In città si incontrano facilmente distributori lungo le strade principali mentre può essere più difficoltoso reperire distributori nella parte sud del paese, il GPL è molto diffuso anche in montagna.

Il Paese

La Repubblica d’Albania è uno stato situato nella Penisola Baltica, confinante a nord- ovest con il Montenegro, a nord-est con il Kosovo , a est con la Macedonia del Nord e a sud con la Grecia.
Le sue meravigliose coste si affacciano sul Mar Adriatico , più precisamente sul Canale d’Otranto e sul Mar Ionio. Sulla superficie di 28756 mq vivono 2,8 milioni di abitanti.
L'Albania è membro delle Nazioni Unite, della NATO, dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, del Consiglio d'Europa, dell'Organizzazione mondiale del commercio e uno dei membri fondatori dell'Unione per il Mediterraneo. Dal 24 giugno 2014 l'Albania è ufficialmente candidata per l'adesione all'Unione europea[10] dopo aver richiesto formalmente l'adesione all'UE il 28 aprile 2009. Riforme di libero mercato hanno aperto il paese agli investimenti stranieri, in particolare nello sviluppo di infrastrutture energetiche e di trasporto. È tra i Paesi emergenti d'Europa e, grazie alle numerose bellezze storiche e naturali, tra le nuove mete turistiche della Penisola balcanica e del bacino del Mediterraneo.
La capitale d'Albania è Tirana. La seconda città più importante dello Stato è Scutari, spesso considerata la capitale culturale. Altri maggiori centri urbani sono Durazzo e Argirocastro, mentre storicamente Dulcigno, Pristina, Skopje e Giannina sono strettamente legate al popolo albanese. L'albanese è la lingua ufficiale; gli albanesi chiamano se stessi shqiptarë.
Il territorio è costituito da una piccola porzione di terreno pianeggiante e agricolo, mentre la gran parte del territorio è collinare, montuoso e molto impervio. La vetta più alta è il Monte Korab, che confina con la Macedonia del Nord e raggiunge i 2.764 m di altezza. Il clima nell'entroterra è principalmente di tipo continentale, mentre la fascia costiera è caratterizzata da un clima mediterraneo.

Consultaci

Free Consultation

Sentiti libero di metterti in contatto con qualsiasi domanda e uno dei nostri membri dello staff ti risponderà al più presto

Compila il modulo sottostante per ricevere una consultazione iniziale gratuita e riservata. Non ti preoccupare, non condividiamo mai le tue informazioni né le usiamo per inviarti spam.